RIDUZIONE DELLE TASSE DI REGISTRAZIONE PER IL MARCHIO COMUNITARIO

 

La Commissione europea ha annunciato che a partire dal 1º maggio il costo del marchio comunitario si ridurrà del 40%, passando a 900 € per le domande depositate on line. Il presidente dell’UAMI, Wubbo de Boer, intervenendo in una conferenza stampa congiunta con il commissario europeo per il Mercato interno, Charlie McCreevy, ha espresso il proprio compiacimento per l’obiettivo raggiunto di rendere la tutela del marchio comunitario più accessibile e conveniente.

Il commissario europeo McCreevy ha affermato: “È una buona notizia per le imprese europee. La riduzione incentiverà lo spirito imprenditoriale stimolando l’attività economica, aspetti fondamentali in tempi di crisi economica. Saranno in particolare le piccole e medie imprese, per le quali il costo amministrativo per ottenere tale tutela rappresenta spesso un ingente onere, a giovarsi di queste migliori condizioni”.

La modifica in atto costituisce la seconda riduzione operata nell’arco di cinque anni ed è stata resa possibile dalla maggiore efficienza raggiunta dalle attività dell’UAMI. L’iter per ottenere un marchio è stato semplificato ed è stato massicciamente incentivato l’uso degli strumenti di e-business. Negli ultimi cinque anni i tempi medi di registrazione per un marchio comunitario sono scesi del 50% a circa otto mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =