STATISTICHE 2012 SU DEPOSITO MARCHI E BREVETTI: MACERATA SCENDE, ANCONA SALE

Sono stati recentemente pubblicati i dati statistici delle Camere di Commercio di Macerata ed Ancona sul deposito di marchi e brevetti, aggiornati al quarto trimestre del 2012.

Guardando agli ultimi 5 anni, la tendenza per Macerata è di una diminuzione del numero di domande di marchio nazionale: se nel 2008 le richieste di deposito sono state complessivamente 658 e nel 2009 ben 720, nel 2012 sono scese a “sole” 542; per contro le domande di marchio internazionale sono più che raddoppiate nell’ultimo quinquennio, passando dalle 30 domande del 2008 alle 70 rilevate nel 2012. Segno evidente che anche le aziende maceratesi stanno sempre più guardando al di fuori dei confini nazionali per nuove opportunità di business.

Per quanto riguarda le invenzioni si registra ugualmente una sensibile flessione: se nel 2008 le domande di brevetto presentate alla CCIAA di Macerata erano 238 (salite sino a 260 nel 2009), nel 2012 si sono ridotte a 92.

Scenario ben diverso quello delineato dalla CCIAA di Ancona, la quale ha registrato dati positivi ed in controtendenza rispetto alla media nazionale. Se, infatti, a livello italiano il trend di depositi è in diminuzione del 5,50% negli ultimi cinque anni (circa 4000 depositi in meno), nella provincia di Ancona è stato registrato un aumento complessivo pari all’85%: dalle 413 domande di marchio nazionale presentate nel 2008, si è passati alle 661 richieste depositate nel 2012; parimenti, i depositi di brevetto sono saliti dai 62 nel 2008 ai 176 nel 2012.

(fonti: CCIAA Macerata, CCIAA Ancona, UIBM)Macerata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 11 =